PescaTurismo in Provincia di Rovigo

Interreg IIIA / phare CBC Italia Slovenia - progetto “Coast to coast”

MODALITA’ DI ORGANIZZAZIONE E DI PROMOZIONE DELL'OFFERTA

Allo scopo di far giungere l’offerta di pesca-turismo al maggior numero di persone in Italia e all’Estero e quindi renderla economicamente interessante e rilevante è indispensabile organizzarla e promuoverla con tutti i mezzi pubblicitari locali e non, tradizionali e innovativi. Saranno necessari :

la creazione di uno sportello informativo unico in collaborazione con l’ APT, le Pro Loco e le altre strutture turistiche presenti nel territorio;

progettazione di un portale per la gestione delle teleprenotazioni;

realizzazione di depliant informativi ed illustrativi;

installazione di cartelloni pubblicitari in posti strategici.

l’attivazione di alcuni corsi di formazione rivolti sia agli utenti finali (pescatori) che agli operatori turistici (gestori del punto informativo e delle Pro Loco);

Lo sportello informativo mirerà a creare i contatti necessari al funzionamento delle offerte attraverso la messa in rete dei servizi e delle strutture già esistenti sul territorio (APT, Pro Loco, Albergatori e Ristoratori....) e dovrà essere il referente organizzativo ed informativo unico se si vuole una corretta gestione e una efficiente organizzazione dell’offerta stessa. Per meglio pubblicizzare l’offerta di pescaturismo potrà essere attivato un portale per la teleprenotazione. Si potranno così utilizzare proficuamente servizi di tele-prenotazione e pagine Web di strutture come il CARD del Delta del Po e il Circuito B&B italia. Dovranno essere sono elaborati e distribuiti, anche per via telematica, depliant illustrativi e informativi in più lingue. Predisposta e installata dovrà essere una idonea cartellonistica che agevoli le escursioni e le uscite del turista. L’attivazione,poi, di corsi di formazione e di occasioni di aggiornamento garantirà una crescita professionale di tutti gli operatori turistici coinvolti in modo da tenere alto il livello del servizio.

5.1 Uffici turistici
Risulta determinante, per la gestione della domanda e dell’offerta ,il coinvolgimento delle strutture turistiche esistenti nel territorio. Occorrerà una concertazione di tutte le organizzazioni di categoria in modo che vi siauna proposta di attività pescaturistica che si integri,sinergicamente,con le altre esistenti e valorizzi e pubblicizzi :

Fiere, Mostre, Premi che normalmente si svolgono nel territorio e le manifestazioni eventualmente programmate per il futuro.

Uffici turistici e punti informativi (con indirizzi ed orari di apertura al pubblico).

Siti artigianali ove si svolgono attività tradizionali.

Associazioni culturali e delle guide turistiche.

Luoghi di interesse naturalistico, storico e artistico, Chiese e monumenti.

Locali di ristorazione e di accoglienza (con loro ubicazione, dotazione e disponibilità in posti e tipologia di servizi offerti).

Tradizioni locali e pietanze tipiche.

Cavane, casoni, pontili, attracchi presenti ( con ubicazione, planimetrie e tavole illustrative).

Itinerari e percorsi naturalistici ( con loro localizzazione e descrizione floristico – faunistica).

Storie e leggende del territorio (con bibliografie relative ai luoghi e ai personaggi).

Persone che conoscono particolarmente bene il territorio del Delta.

5.2 Il portale e la teleprenotazione
La teleprenotazione è una opportunità reale per il settore turistico, specialmente oggi data la diffusione del computer e la globalizzazione delle comunicazioni attraverso la rete. Per il pesca-turismo si tratterà di entrare nella rete già esistente o di crearne una ex novo, magari utilizzando dei finanziamenti comunitari per il settore turistico.
Il CARD del Po presenta già un portale per la teleprenotazione che è stato finanziato all’interno del progetto Leader II.
La progettazione di un nuovo portale web dovrà illustrare la gamma delle varie offerte pescaturistiche:

in termini di uscite in barca (uscita di ½ giornata, uscita di 1 giorno, etc. ...);

in termini di tipo di pesca (descrizione delle specie ittiche e delle attrezzature di pesca usate);

in termini di offerta gastronomica (dove e come gustare il pesce pescato);

in termini di offerta turistica (cosa visitare nei dintorni);

in termini di ospitalità (dove pernottare).

Vi si dovrà inserire un logo che pubblicizzi l’attività ed un link interattivo che offra al turista la possibilità di comporre da sé e prenotare la combinazione “uscita in barca – ristorazione – pernottamento - visite museali” in base ad una serie di opzioni già predisposta.
L’inserimento nel portale consentirà una pubblicizzazione maggiore dell’offerta pescaturistica rispetto alle tradizionali pubblicità effettuate tramite cartellonistica, depliant, conoscenza personale e fiere del settore. Sono da ricordare, infine, per l’importanza che possono rivestire quale esempi di promozione, i seguenti siti web: http://www.turismo.it e http://www.bitturismo.it.

5.3 Depliant
Dovranno essere progettati e diffusi ,allo scopo di diffondere il più possibile la proposta “ il pesca-turismo nel Delta del Po ”, una serie di depliant da distribuirsi presso gli APT, gli alberghi, i ristoranti, gli ostelli ed i camping del Delta del Po e delle zone turistiche vicine di Abano e Montegrotto e del Garda, presso le Pro Loco dei Comuni della Regione, gli Uffici della Regione, le agenzie viaggi in Italia e in Austria, Germania, Francia e Spagna,ecc… Il Depliant, elaborato da agenzie grafiche e pubblicitarie, conterrà, tra immagini e descrizioni dei luoghi la proposta pescaturistica e le modalità della prenotazione ed il sito Web.

5.4 Cartellonistica
Si tratterà di predisporre ed installare, in punti strategici sul territorio, una serie di cartelloni allo scopo di pubblicizzare percorsi, itinerari, luoghi di pesca, punti di imbarco e di sbarco, luoghi di ristorazione lungo il percorso, ecc.. Si potrebbero utilizzare le posizioni ove già esistono cartelli segnaletici, si potrebbero installare cartelli nei Camping e in ogni pontile ed attracco.

5.5 Convenzione con ristoratori, albergatori, agriturismi e bed & breakfast
Allo scopo di avviare questa attività turistica, nuova per la nostra Provincia, riteniamo serva definire alcuni pacchetti turistici che comprendano l’uscita in barca per la pesca, oltre all’alloggio e alla ristorazione.Tanto più che ,nella fase iniziale, non vi è disponibilità di alloggio presso le case dei pescatori, non è possibile,dunque, un pacchetto pescaturistico completo offerto dal solo pescatore e dalla sua famiglia. Occorrerà concertare il contenuto del pacchetto turistico con le organizzazioni di albergatori-ristoratori con gli agriturismi e con gli operatori del bed e brekfast e stipulare con loro delle convenzioni in modo che al turista potrà essere offerto, ad esempio:

alloggio presso un albergo o un agriturismo o bed & breakfast

uscita di ½ giornata con una barca di un pescatore professionista per la pesca o per scoprire i luoghi naturalistici, le valli e le lagune del Delta.

visita ai musei o alle località del Delta :all’ex Idrovora Ca’ Venerami, alla chiesa di S.Basilio , al museo della civiltà contadina, al Centro di educazione ambientale airone,al museo di Adria - , al museo della pesca e dell'avifauna di Ca’ Zuliani , al museo della corte di Ca’ Cappello.

La convenzione potrà prevedere la partecipazione organizzata e concertata alle fiere , ai saloni e alle manifestazioni di settore, sia in Italia, sia all’estero.

Provincia di Rovigo